Bestiario

Check mark Leggi pure: questa pagina NON contiene spoiler.

In questo bestiario sono elencate le creature più importanti presentate in TNCS con una rapida descrizione per ognuna. Verranno aggiunte altre specie a mano a mano che compariranno nelle varie storie.


Ailurantropo

Specie originale di TNCS. Il nome è una fusione delle parole greche “ailouros” (gatto) e “anthropos” (uomo).

Creatura umanoide il cui aspetto richiama quello di un felino.


Acinonyano

Sottospecie originale di TNCS. Il termine deriva dal nome scientifico del ghepardo: Acinonyx jubatus.

Simili a ghepardi umanoidi, gli acinonyani hanno un fisico leggero e slanciato perfetto per la corsa.


Androsaurolophus

Specie originale di TNCS. Il nome è la fusione di "andro" (uomo in greco) e saurolophus (un dinosauro caratterizzato da una cresta cefalica).

Spesso abbreviato in ansalo.

Gli ansalo sono rettili strettamente umanoidi caratterizzati da una cresta cefalica per i maschi e da una coda cefalica per le femmine.

Hanno le orecchie a punta e spesso possiedono abilità magiche innate, il che li fa sembrare una “variante rettile” degli elfi.


Angelo

Creatura umanoide dall’aspetto vario particolarmente incline alla devozione a divinità trascendentali.

Gli angeli possono essere suddivisi in due grandi tipologie:


Angelo alato

Come dice il nome, possiede le ali – generalmente piumate – ed è dotato di poteri magici (alcune varianti sono in grado di fare scomparire a piacimento le proprie ali).

Angelo uditore

È un particolare angelo alato che ascolta le preghiere sincere per andare in aiuto di chi ne ha bisogno.


Angelo meticcio

Non possiede le ali e generalmente non è dotato di poteri magici.


Aracnoide

Specie originale di TNCS. Il nome deriva da Arachnida, la classe dei ragni e degli scorpioni nella classificazione scientifica.

Gli aracnoidi sono dei grossi artropodi dotati di busto umanoide. Possiedono otto lunghe zampe che permettono loro una notevole libertà di movimento e un grande addome secondario, spesso più voluminoso del resto del corpo.

Molti aracnoidi sono in grado di produrre tele estremamente resistenti.


Asgardiano

Specie strettamente umanoide originaria di Asgard. Gli asgardiani hanno i capelli e gli occhi dello stesso colore, che può variare dal blu al verde, ma anche argento o più raramente biondo.

Da non confondere con gli Æsir, gli dei della mitologia norrena (nel loro caso l’aggettivo “asgardiani” è riferito al fatto che vivono ad Asgard, non che appartengono all’omonima specie).


Bestia mannara

Una bestia mannara è una creatura in grado di cambiare il proprio aspetto originale in quello di un’altra creatura (generalmente di un animale).

Quasi ogni creatura può diventare una bestia mannara, ad esempio un umano può diventare un lupo mannaro, in questo modo acquisisce la capacità di trasformarsi in un lupo o in un ibrido tra la sua forma originale e la forma di lupo.

Esistono anche bestie mannare in grado di trasmettere la loro abilità attraverso il sangue o la saliva.


Carcarodon

Specie originale di TNCS. Il termine deriva dal nome scientifico dello squalo bianco: Carcharodon carcharias.

Particolare creatura strettamente umanoide con i denti da squalo e il naso appiattito che forma un arco quasi continuo dalla base della fronte fino alle narici, che di conseguenza sono in posizione quasi verticale.

La carnagione varia dal bruno al ramato e gli occhi possono essere dal giallo al rosso, i capelli invece sono tipicamente dal grigio chiaro al nero.


Chimera

Particolare creature ottenuta combinando parti di specie diverse.

Appartengono alla specie: Kenvster


Coleotteriano

Specie originale di TNCS. Il suo nome deriva dai coleotteri (Coleoptera nella classificazione scientifica).

I coleotteriani sono degli essere umanoidi imparentati con i coleotteri, di cui mantengono il robusto esoscheletro. Avendo sviluppato un fisico che in molti casi supera il metro e ottanta di statura, i coleotteriani non sono in grado di volare e le loro ali sono del tutto scomparse o si sono ridotte a moncherini.

Appartengono alla specie: Kael Mörhn


Demone

Con il termine demone si indicano tutte le creature magiche appartenenti al regno demoniaco (regno inteso analogamente a quello degli animali, dei vegetali, dei funghi…).

Per comodità, vengono generalmente caratterizzati in tre modi:

Demone bestiale

È la variante più comune e ha le capacità cognitive di un animale.

Quelli evocati da Rex sono quasi tutti demoni bestiali.

Demone razionale

Questa tipologia di demone ha una psicologia complessa tanto quanto quella di una persona e generalmente i suoi poteri sono maggiori di quelli di un demone bestiale.

Monarca

È la variante di demone più potente ed è in grado di controllare i demoni del relativo clan.

Ogni clan ha un solo Monarca e, quando questi viene ucciso, il suo assassino diventa il nuovo Monarca.

I demoni possono essere suddivisi in vari tipi o phylum e, salvo eccezioni, ogni tipo racchiude demoni bestiali, razionali e talvolta qualche Monarca.

Alcuni dei tipi più importanti sono:

  • Giganti di fuoco
  • Giganti di ghiaccio
  • Incubi e succube
  • Jinn
  • Titani
  • Youkai

Appartengono alla specie: Samantha Domino


Gigante di fuoco

I giganti di fuoco, detti anche múspellsmegir, sono delle creature della mitologia norrena.

In TNCS i giganti di fuoco, così come i giganti di ghiaccio, generalmente non hanno una stazza “da gigante”, tuttavia per comodità di lettura ho preferito definirli ugualmente come “giganti di fuoco/ghiaccio” invece di utilizzare i corrispettivi nomi norreni.


Gigante di ghiaccio

I giganti di ghiaccio, detti anche hrímþursar, sono delle creature della mitologia norrena.

In TNCS i giganti di ghiaccio, così come i giganti di fuoco, generalmente non hanno una stazza “da gigante”, tuttavia per comodità di lettura ho preferito definirli ugualmente come “giganti di fuoco/ghiaccio” invece di utilizzare i corrispettivi nomi norreni.


Dio

Creatura dotata di poteri soprannaturali derivati da tutti coloro che credono in lei.

Esistono tre tipologie di divinità:


Dio assoluto

Il termine deriva dal latino ab solutus, ovvero sciolto da ogni costrizione esterna.

Un dio assoluto è per molti aspetti simili ad un dio venerato, tuttavia non ha bisogno di fedeli e il suo potere rimane invariato indipendentemente dalla fede che viene riposta in lui.


Dio trascendentale

Al contrario delle altre due tipologie di divinità, quella trascendentale non è una creatura concreta che può interagire direttamente con gli altri esseri viventi, bensì un’entità astratta la cui esistenza non può essere provata, ma che si ritiene essere alla base di un particolare culto.


Dio venerato

Un dio venerato (detto anche solo dio) riceve forza dai propri fedeli, di conseguenza è tanto più potente quanto maggiore è il numero di fedeli che possiede e il loro livello di devozione.

Un dio venerato che perde i propri fedeli non ha nessun potere e anzi può addirittura morire.

Un dio venerato può diventare dio assoluto, in questo modo blocca il suo livello di potenza al momento in cui si trasforma.


Drago ancestrale

Secondo alcune leggende, i draghi ancestrali si sono formati dopo il collasso del primo Regno Infernale, sono esseri immortali e i loro poteri sono talmente immensi da poter stravolgere l’ecosistema di un intero pianeta.

I draghi ancestrali sono ritenuti i mitici antenati di quasi tutte le specie di drago esistenti, inoltre la loro unione con esponenti di specie mortali da vita ai figli dell’inferno. Gli straordinari poteri del nascituro vengono estratti direttamente dal genitore draghico, che così perde la propria immortalità e muore.


Duergo

Simile ad un nano, il duergo ha un fisico basso e robusto, con occhi piccoli adatti a vedere anche con poca luce. La pelle dei duerghi è coriacea generalmente di un colore che tende al grigio.


Elfo

Creatura strettamente umanoide con orecchie a punta più o meno pronunciate. I suoi tratti sono solitamente più affilati rispetto a quelli delle specie affini.

La maggior parte degli elfi possiede abilità magiche innate, questo consente loro ad esempio di perfezionare la traiettoria delle frecce, rendendoli degli ottimi arcieri.

Esistono due sottospecie di elfi: elfi chiari ed elfi oscuri.


Elfo chiaro

Gli elfi chiari sono la sottospecie più diffusa e vengono chiamati generalmente solo elfi.

Appartengono alla specie: Anastasia Denisov, Mstislav Naresky


Elfo oscuro

Gli elfi oscuri hanno generalmente la pelle molto pallida, tendente al grigio, ma ne esistono anche gruppi con la pelle viola o di altre sfumature.

Essendo abituati a vivere in ambienti poco illuminati, vedono molto bene al buio, ma vengono facilmente abbagliati quando la luce diventa più intensa.


Energia arcana

Le energie arcane sono entità magiche e possono rappresentare un elemento (ad esempio Flamma, il fuoco), uno stato d’animo (come Phobos, la paura), ma anche un concetto (ad esempio Vastas, la devastazione).

I maghi in grado di evocare le energie arcane vengono detti incantatori.


Faunomorfo

Specie originale di TNCS. Il nome deriva da fauna, ossia l'insieme delle specie animali.

Creatura strettamente umanoide con orecchie, coda o altre parti del corpo che richiamano quelle di un animale.

Esistono varie sottospecie di faunomorfo.


Canidiano

Sottospecie originale di TNCS. Il nome richiama la famiglia dei Canidae, che nella classificazione scientifica raggruppa i canidi.

I canidiani hanno un aspetto strettamente umanoide con orecchie e coda di canide.


Felidiano

Sottospecie originale di TNCS. Il termine richiama la famiglia dei Felidae, che nella classificazione scientifica raggruppa i felini.

Sottospecie di faunomorfo con orecchie e coda di felino.


Hystricide

Sottospecie originale di TNCS. Il suo nome deriva da Hystricidae, la famiglia degli istrici nella classificazione scientifica.

Creatura strettamente umanoide imparentata con gli istrici.

Nei maschi i capelli sono dritti verso l’alto proprio come degli aculei, e altri aculei più corti e robusti spuntano dalla parte esterna degli avambracci, in prossimità dei gomiti.

Appartengono alla specie: Anna Bedder


Figlio dell’inferno

Specie originale di TNCS.

I figli dell’inferno sono la progenie di un drago ancestrale e di un’altra creatura.

Il loro aspetto viene determinato quasi sempre dalla specie dell’altro genitore, mentre dal drago ancestrale ricevono una straordinaria quantità di potere che incremente al massimo le loro capacità fisiche e/o magiche (in base alle caratteristiche del genitore draghico).

I figli dell’inferno sono tanto potenti quanto rari, al punto che la loro stessa esistenza viene considerata quasi una leggenda.

Appartengono alla specie: Leona Asterion


Goblin

Creatura umanoide di piccole dimensioni, molto agile e relativamente forte per la sua stazza.


Homunculus

Essere vivente creato grazie alla magia.

Il suo corrispettivo non magico è l’ibrido.


Ibrido

Essere vivente creato per mezzo dell’ingegneria genetica.

Il suo corrispettivo magico è l’homunculus.

Appartengono alla specie: Alphard Dragondozzer


Imenotteriano

Specie originale di TNCS. Il suo nome deriva dall'ordine degli imenotteri (Hymenoptera), che comprende insetti come le api, le vespe e le formiche.

Specie umanoide il cui aspetto richiama quello di insetti come le api, le vespe e le formiche. Alcuni imenotteriani possiedono le ali, tuttavia non sono abbastanza sviluppate da permettere loro di volare.

Appartengono alla specie: Fiammetta Sarabi, Taiga Tetsubara


Insettoide

Col termine insettoide vengono indicati gli insetti di struttura fisica umanoide senza grosse restrizioni per quanto riguarda la specie effettiva.


Licantropo

Creatura umanoide dall’aspetto di canide (generalmente di lupo).

Da non confondere con il lupo mannaro.


Procyonide

Sottospecie originale di TNCS. Il suo nome riprende il genere Procyon, che nella classificazione scientifica ingloba le varie specie di procioni.

Creature umanoide simile ad un procione. L’altezza media si aggira intorno ai sessanta centimetri, ciononostante i procyonidi hanno una discreta forza e una buona agilità.


Metarpia

Una specie umanoide che discende dalle arpie.

Le metarpie hanno gambe da uccello e delle piume di vario colore al posto dei capelli e sulle braccia, tuttavia non sono in grado di volare e nemmeno di planare. In compenso hanno un corpo più robusto delle arpie e un cervello più grande, abbastanza sviluppato da essere paragonabile a quello delle altre specie evolute.

Appartengono alla specie: Axel Rad-šatah


Mezzosangue

Si definisce mezzosangue il figlio di genitori appartenenti a specie diverse. Una simile evenienza è estremamente rara in natura, tuttavia la magia e la tecnologia hanno reso possibile la nascita di figli sani e fertili.

Appartengono alla specie: Giako Duivelzoon


Myketis

Specie originale di TNCS. Il termine deriva da “mykes”, che in greco significa fungo.

I myketis sono esseri strettamente umanoidi, tuttavia il loro dna è più simile a quello dei funghi che a quello degli animali.


Saurex

Specie originale di TNCS. Il suo nome è un riferimento a rettili come i dinosauri.

Rettile umanoide dal fisico robusto e muscoloso, dotato di pelle coriacea e di una buona predisposizione alla lotta.


Semidio

Termine utilizzato per indicare il figlio di un dio indipendentemente dal suo aspetto e dalle caratteristiche dell’altro genitore (due dei possono generare un semidio).

Il potere di un semidio deriva direttamente da quello del genitore e quindi non ha bisogno di fedeli che lo alimentino; più è potente il genitore al momento del concepimento, maggiori saranno i poteri del figlio.

Appartengono alla specie: Hildr “Trickster”


Squamasiano

Specie originale di TNCS. Il termine deriva da Squamata, l’ordine che comprende lucertole e serpenti nella classificazione scientifica.

Gli squamasiani sono dei rettili umanoidi imparentati con lucertole e serpenti e sono mediamente meno robusti di altre specie simili come i saurex.

Hanno la pelle ricoperta di squame e possiedono la coda, che può essere più o meno lunga. I maschi di questa specie non possiedono i capelli.

Appartengono alla specie: Xhernan Gundo’gan


Umano

Specie strettamente umanoide con la carnagione che varia dal rosato chiaro al marrone scuro. Il colore dei capelli spazia dal biondo chiaro al nero passando per il rosso e il marrone.

Appartengono alla specie: Hélene Castillon, Kenvster


Condividi Bestiario

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone

4 commenti per “Bestiario

  1. un viadante ha detto:

    Vogliamo delle immagini!!!

    • Ghost Writer Ghost Writer ha detto:

      Anch’io le vorrei ma purtroppo non so disegnare

      • un viadante ha detto:

        Un bestiario non si definirebbe tale se non ci fossero immagini delle varie razze e personaggi.
        Inoltre ogni tentativo è ben accettato.

        • Ghost Writer Ghost Writer ha detto:

          In teoria è vero, però conosco bene i miei limiti e preferisco concentrarmi sulla scrittura piuttosto che perdere tempo a fare un brutto disegno.
          E comunque ogni vostro disegno è ben accetto, quindi se avete voglia inviatemelo e appena possibile vedrò di caricarlo sul sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
[blush] 
[wink] 
[yum] 
[smiley] 
[grin] 
[satisfied] 
[closed_eyes] 
[winking_eye] 
[smirk] 
[sunglasses] 
[heart_eyes] 
[kissing_heart] 
[sweat_smile] 
[cry] 
[joy] 
[persevere] 
[husted] 
[fearful] 
[scream] 
[weary] 
[dizzy_face] 
[triumph] 
[sleepy] 
[innocent] 
[imp] 
[smiling_imp] 
[alien] 
[warning] 
[like] 
[dislike] 
[clap] 
[star] 
[heart] 
[broken_heart] 
[anger] 
[zzz] 
[question] 
[exclamation]